News

"Minority SafePack": un milione di firme a sostegno delle minoranze linguistiche dell'Unione Europea. Questo l’obiettivo del progetto Minority SafePack, con il quale si chiede alla Commissione europea di varare una serie di misure per migliorare la tutela delle minoranze e per rafforzare le diversità culturali all'interno dell’Unione. Il Minority SafePack è un progetto attivato dal basso, dagli stessi cittadini europei, che include un insieme di misure per la tutela delle persone appartenenti ad una minoranza nazionale e linguistica e per il mantenimento e lo sviluppo del patrimonio culturale europeo, nel rispetto e nella valorizzazione della varietà culturale e linguistica che caratterizza il Vecchio Continente, dove circa 50 milioni di persone appartengono ad una comunità di minoranza.

Servono un milione di firme affinché la Commissione europea debba dare seguito all'iniziativa, ed è inoltre necessario che almeno 7 Stati membri raggiungano la soglia a loro assegnata, che per l’Italia è di 55.000 firme. Per firmare bastano pochi minuti: basta entrare nel sito http://www.minority-safepack.eu/ cliccare su sign.it! poi selezionare il Paese di appartenenza, compilare accuratamente tutti i campi richiesti ed infine cliccare sul bollo blu con la scritta “sostieni”. C’è tempo fino al 3 aprile 2018.

Lunedì 2 aprile 2018 (Pasquetta), alle ore 10:30 presso la Chiesa Parrocchiale di Mezzaselva di Roana (VI), come di consueto verrà celebrata la Messa con canti e preghiere in lingua cimbra, con la partecipazione della Corale Cimbra di Roana e Mezzaselva. Con l’occasione, verrà presentata la nuova traduzione in cimbro del Vangelo secondo Matteo, curata da Giovanni Vescovi Vischofar.

A Recoaro Terme, in provincia di Vicenza, domenica 25 febbraio 2018 si terrà la XXI edizione della “Chiamata di Marzo”: una grande, originale e festosa manifestazione che vedrà sfilare per le vie della cittadina termale centinaia e centinaia di figuranti in costume, che in gruppi, a piedi o sui carri allestiti con ogni genere di scenografie, mettono in mostra una straordinaria serie di oggetti, attrezzi e testimonianze della civiltà e della tradizione "cimbra". Le storie, i mestieri, i prodotti ed il folclore del passato recoarese rivivono in una girandola di scorci e di dettagli recuperati dai secoli. Un gioioso momento di riscoperta del passato, unico nel suo genere per originalità e suggestione.

In tutta l’ultima settimana di febbraio sono previsti eventi legati alla “Chiamata di Marzo”: incontri, mostre, concerti… In particolare, sabato 24 febbraio alle ore 18:00 presso la Chiesa Parrocchiale di Merendaore, la Corale Cimbra di Roana e Mezzaselva porterà i canti della Messa in lingua cimbra, molto apprezzati anche nelle precedenti edizioni: un modo di sentirsi uniti agli amici di Recoaro, nel segno di una comune tradizione.

 

Maggiori informazioni sul sito www.chiamatadimarzo.com

L’Istituto Cimbro di Luserna, al fine di sostenere, promuovere e sviluppare la scrittura della lingua cimbra a Luserna e nella Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, istituisce il Premio “Tönle Bintarn” per elaborati inediti in lingua cimbra. Il Premio è attuato in collaborazione con l’Istituto di Cultura Cimbra di Roana ed il Curatorium Cimbricum Veronense, in quanto si pone inoltre l’obiettivo di incentivare e sostenere l’uso della lingua cimbra nelle due varianti delle comunità dei Sette Comuni e dei Tredici Comuni.

Maggiori informazioni all’indirizzo www.istitutocimbro.it

La tradizione del calendario della Cassa Rurale ed Artigiana di Roana, lunga oltre 20 anni, continua anche con la nuova Banca Alto Vicentino - Credito Cooperativo di Schio, Pedemonte e Roana, con risultati sempre brillanti. Ogni mese è illustrato da splendide fotografie scattate da alcuni tra i migliori giovani fotografi dell’Altopiano, che esaltano la bellezza della nostra terra, con i paesaggi affascinanti nelle varie stagioni e con particolari di natura e di storia che rendono unico il nostro territorio. Sono immagini che spaziano su Cima Portule, sul Monte Verena, sulla piana di Marcesina, sulla Chiesetta di Santa Margherita di Rotzo, sulla Grande Rogazione di Asiago… Sono immagini che ci accompagnano lungo tutti i giorni dell’anno, e ci invitano a fermarci qualche momento, per scoprire o riscoprire la realtà dentro di noi e intorno a noi, per ascoltare il battito del nostro cuore e il cuore della terra che abitiamo.

Oltre alle immagini, il calendario è anche un documento di cultura cimbra, con i nomi dei giorni e delle feste nella antica lingua dell’Altopiano e con proverbi e modi di dire che trattengono ancora il profumo e il sapore del passato nei nostri paesi e nelle nostre contrade. Si possono leggere: “Sait ist golt”, cioè “Il tempo è oro”, oppure “De betze machent net raich”, cioè “Il denaro non fa ricchi”, oppure “Hunt ba de pillet, paiset net”, cioè “Cane che abbaia non morde”, e ancora “Bear ghit, banghet noch” cioè “Chi dona , anche riceve”, e “An viartle bain tuut bool”, cioè “Un quartino di vino fa bene”. Sempre bella è la parola ispiratrice della Grande Rogazione di Asiago: “Ghebar mittanandar”, cioè “Andiamo insieme”. Insieme nella vita e nel mondo. Non sono citazioni decorative, sentimentali, ma testimonianze di antica saggezza, testimonianze di una lingua di particolare valore storico, oggetto di studi scientifici a ogni livello, come si può verificare anche nel nuovo “dizionario on-line” disponibile all’indirizzo http://dizionario.cimbri7comuni.it/.

ISTITUTO DI CULTURA CIMBRA
“Agostino Dal Pozzo”

via Romeo Sartori, 20
36010 ROANA (Vicenza)
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

‘S HAUS DAR TZIMBRISEN BISSEKHOT
“Agustin Prunnar”

Romeo Sartori bèg, 20
36010 ROBAAN (Viséntz)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Dopo l'accettazione si consiglia di ricaricare la pagina. Cookie Policy